Se vedi questo messaggio non sei loggato

La registrazione è gratuita, clicca qui per registrarti

REGISTRATI

o accedi con facebook


se effettui l'accesso potrai sfruttare l'interattivita del sito e arricchirlo con le tue esperienze

recensione sgasare.it : MV AGUSTA F4 1000 1000




Ciao per poter visualizzare i dettagli devi loggarti

E-MAIL: PASSWORD :
Metti una spunta se vuoi che sgasare.it si ricordi di te

Non sei registrato ?

Clicca qui , nella registrazione ti verrà chiesta una mail valida e una password inventata da te.

La registrazione non ha costi ne obblighi , ma ti darà il diritto di visualizzare tutto in Sgasare.it, in più verrai avvisato se ti arriveranno mail interne a sgasare.it e quandosaranno inserite novità come piste , percorsi e in punti di interesse

























l
Articolo scritto da Alberto



moto recensita :

MARCA : MV AGUSTA   MODELLO : F4 1000  CILINDRATA : 1000  ANNO : 2006

Parto col dire che è una moto estrema non adatta ad un principiante, ovvero non come ho fatto io che sono partito subito con questo mezzo non tanto per la cilindrata o i cavalli erogati dal motore, ma sopratutto dal peso della moto che sono circa 200kg ma sopratutto dalla rigidità del telaio adatto ad una guida molto tecnica e pistaiola quello che non si ha alle prime armi sulle due ruote, al meno nel mio caso.
Il motore eroga una ottima potenza a bassi e sopratutto alti giri oltre i 9000 giri/min i cavalli erogati per questo modello sono originali 166, raggiunge una velocita effettiva di 298 km/h il contachilometri segna un difetto di circa 5 km/h, il confort è uno dei fattori peggiori di questo mezzo diciamo che fare circa 400/500 km è un\' impresa, il telaio e le sospensioni sono esageratamente rigide per l\'uso stradale, ma ottime per l\'uso in pista, è una moto che permette di raggiungere il limite là dove altre di questo segmento non lo permetterebbero.
un difetto da me riscontrato è la frenata non molto potente se si pensa alle prestazioni di questa supersportiva, infatti questo modello monta ancora pinze normali e non radiali e sono di tipo Nissin un po\' inferiore di qualità rispetto a Brembo. Forse le notevoli vibrazioni rendono il confort di viaggio a livelli minimi, il secondo passeggero è penalizzato dalla posizione molto rialzata rispetto al conducente e dalle pedaline molto rialzate, ma sopratutto dal calore sprigionato dai 4 terminali posti sotto di esso cosa che nei mesi piu caldi è notevole anche nel posto del conducente.
Diciamo che questa è la prima serie di F4 1000 dal 2007 sono usciti ulteriori modelli con migliorie tecniche ed elettroniche, ma l\'estetica è rimasta invariata, dal lato estetico solo le colorazioni hanno subito variazioni, dal 2010 è uscito il nuovo modello di F4 ha subito delle migliorie sempre tecniche e un notevole restyling estetico, i cavalli erogati sono arrivati bensì a 201 con la versione F4 \"corsacorta\" rendendola cosi la moto piu\' potente del segmento, i prezzi sono scesi leggermente dai 19800€ della prima seria ai 18300€ circa del modello 2010.
Beh che dire tratte le conclusioni, tornassi indietro la riacquisterei ad occhi chiusi, questa moto ha saputo regalare emozioni sotto molti punti di vista, forse non come prima moto ma magari come seconda, sarebbe di sicuro un buon acquisto e con un estetica molto curata sa reggere nel tempo i confronti con molte giapponesi del suo segmento.




COMMENTI



l